HOSPICE CASCINA BRANDEZZATA

(6 Ottobre 2015)

L’Hospice Cascina Brandezzata è una casa, con le finestre aperte sul mondo, dove alcune Persone malate sono accolte per vivere dignitosamente la fase finale della loro vita, assistite dai loro Familiari e da Operatori socio-sanitari adeguatamente formati. L’antica cascina ormai abbandonata è stata così ristrutturata a Luogo di Vita e di Incontro (Lu.V.I. Onlus) per la comunità.

La Fondazione Lu.V.I. Onlus è stata istituita il 30 giugno 1999 per facilitare la realizzazione del progetto “Cascina Brandezzata” elaborato da un gruppo di lavoro costituitosi nel 1997 presso l’Istituto Europeo di Oncologia. Il progetto, presentato dall’IRCCS Ospedale Maggiore (ora Fondazione Policlinico) alla Direzione Generale Sanità della Regione Lombardia, è stato approvato dalle Autorità regionali ed è stato finanziato dal Ministero della Salute con 1.084.599 Euro (Legge 39/99).

L’Hospice può accogliere 12 Pazienti con malattie avanzate, oncologiche e non oncologiche, nella fase finale della vita. L’assistenza è completamente gratuita. La richiesta di ricovero può essere presentata dal Medico di famiglia, dal Medico specialista dell’Ospedale o direttamente da un Familiare. Per essere accettata, la richiesta deve rispettare i requisiti previsti dalle normative del Servizio Sanitario Regionale. L’assistenza è garantita da un Direttore Medico palliativista e da un Coordinatore infermieristico con una équipe di Medici, Infermieri, Operatori Socio Sanitari. Sono presenti anche: una Psicologa, una Fisioterapista, un Assistente sociale e diversi Consulenti. L’Hospice è inserito nella Rete locale delle Cure palliative area sud di Milano, a cui collabora anche l’Unità di Cure Palliative IEO. Alle riunioni d’équipe finalizzate a definire il piano di cura dei Pazienti, partecipa anche la Coordinatrice dei Volontari inseriti in Hospice e formati da Fondazione Lu.V.I. Onlus.

Hospice Cascina Brandezzata, cos'è e cosa fa

Aprile 2016
Aprile 2016

L'Hospice oggi

TORNA SU