PROGRAMMA OSPEDALE TERRITORIO per la continuità assistenziale nella rete socio sanitaria locale

La recente emergenza sanitaria e sociale secondaria alla pandemia da Covid 19, ha evidenziato l’importanza della Medicina territoriale. In particolare la presa in carico di Cittadini con grave fragilità (Anziani soli, Pazienti vulnerabili, Cittadini disabili di ogni età, Cittadini con importante disagio psichico, Cittadini poveri senza lavoro e talora senza casa o con abitazione inadeguata, ecc) richiede l’impegno di diversi Soggetti in una rete socio-sanitaria  matura in cui i diversi nodi siano strettamente collegati tra di loro in modo da garantire una continuità assistenziale, con il Cittadino fragile al Centro della rete.

La nascita

Nasce così il 15 maggio 2015, per iniziativa di Fondazione Lu.V.I. Onlus in Cascina Brandezzata, il Programma Ospedale Territorio per la continuità assistenziale nella rete socio-sanitaria locale.   Aderiscono diversi Soggetti operativi nel Territorio area sud di Milano: Istituzioni pubbliche (Regione, Università degli Studi di Milano, Assessorato Politiche sociali e abitative del Comune, Municipi 4-5-6-7, ATS), Ospedali pubblici e privati convenzionati (ASST S. Paolo e Carlo, ASST Melegnano Martesana, Fondazione Ospedale Maggiore Policlinico, Istituto Europeo di Oncologia), Organizzazioni del Terzo Settore (Vidas, Fondazione Lu.V.I. Onlus, Fondazione Casa della Carità, Associazione InCerchio), Associazioni di Volontariato (Sottovoce, Amolavitaonlus).   Successivamente aderiscono anche diversi Ordini professionali (Medici, Professioni sanitarie, Psicologi, Assistenti sociali, Farmacisti) e altri Soggetti con attività in rete nel Territorio.

L'attività

Dal 15 maggio 2015 ad oggi si sono svolte 20 riunioni plenarie delle U.O. aderenti al Programma e diversi incontri di gruppi di lavoro su argomenti specifici (“Lo strumento digitale di condivisione tra tutti i nodi della rete”, “Il progetto Day Hospice/Long Day per Pazienti che vivono a domicilio con malattie avanzate inguaribili”, “La formazione degli Assistenti familiari”, La formazione di base e continua dei Volontari in Cure palliative”, …).

La prossima riunione (da remoto in aula virtuale Zoom-meeting con relativo link di accesso riservato ai Responsabili e ai Referenti delle diverse U.O.) è prevista per venerdì 23 aprile 2021 con la seguente agenda:

  • Attività precedenti-future proposte dalle U.O. aderenti e prospettive future del Programma Ospedale Territorio
  • Richieste di ulteriori adesioni da parte di altri Soggetti operativi nella rete
  • Modifiche U.O. aderenti (l’elenco attuale è datato 18.9.20)
  • Prossima riunione plenaria programmata per venerdì 11 giugno presso la sede della U.O. Università degli Studi di Milano

La successiva riunione plenaria delle U.O. aderenti, si svolgerà, presso la Sala di Rappresentanza del Rettorato, venerdì 11 giugno 2021 (ore 10.00-13.00) convocata dalla U.O. Università degli Studi di Milano con la seguente agenda:

  • Saluto introduttivo del Rettore.
  • Significato di una Rete socio-sanitaria locale efficiente nella presa in carico dei Cittadini fragili.
  • Presentazione delle U.O. aderenti attualmente alla Rete.
  • Sviluppo futuro della Medicina territoriale alla luce delle criticità emerse nella gestione della emergenza sanitaria da Covid 19.
  • Il contributo dell’Università degli Studi di Milano.
  • Il contributo di alcune U.O. aderenti al Programma Ospedale Territorio.

I verbali delle riunioni plenarie delle U.O. sono pubblicati qui.

Aziende ed Enti coinvolti nel progetto

Attualmente (settembre 2020) aderiscono al Programma diversi nodi della Rete locale, scarica elenco U.O. Programma Ospedale Territorio
TORNA SU